2014

Il laboratorio d'arte

 Fin dall’inizio abbiamo lavorato al laboratorio espressivo pensando ad un luogo in cui si comunica e ci si conosce utilizzando mezzi diversi dalla parola, come occasione per dare forma a contenuti confusi a volte, ma non per questo meno pulsanti, un luogo in cui ogni segno venisse valorizzato non per il suo aspetto estetico, ma come creazione, come atto, potremmo dire, di coraggio e di presenza, valorizzando nella condivisione, la socializzazione e lo spirito di gruppo. 

Il gioco

Il gioco, un'attività presente in ogni tipo di società, veicolo di apprendimento e di esperienza, non poteva mancare nella nostra programmazione.

Abbiamo proposto al gruppo della struttura molteplici giochi, dalla tombola, ai giochi da tavolo, ai cruciverba, cercando di privilegiare il lavoro collettivo

L’orto

Il contatto con la terra, con i ritmi della natura, è un'attività doppiamente utile a coloro che vivono spostati nelle complicate creazioni della mente, per prima cosa rende semplici, riporta l’attenzione agli odori, ai colori, ai sapori.

Sono state piantate, nel giardino della struttura, diverse erbe aromatiche e ognuna di loro è stata guardata, annusata, aiutata a crescere e curata quotidianamente dalla comunità dei degenti che ha lavorato insieme a noi per rendere rigogliosa la piccola coltivazione.

Abbiamo poi dipinto alcune tavole rappresentando ciò che veniva piantato, così che anche coloro che non prendevano parte direttamente all'attività, potessero avere idea di ciò che stava pian piano crescendo, dunque la terra è stata ispiratrice per lavori con materiali artistici, mentre l'odore delle spezie coltivate è stato stimolo per evocare a ciascuno immagini profondamente diverse.