2014

Giornata di scambio a Villa Spada

Gli ospiti di una struttura residenziale vicina a “Villa Spada” hanno frequentato la biblioteca per oltre un anno. Il gruppo, nel giro di poco tempo è riuscito ad orientarsi  comprendendo le dinamiche di prestito e di divisone dei settori di lettura.

In seguito ad una inaspettata dinamica colloquiale che si è attivata con i frequentatori della biblioteca, abbiamo organizzato una giornata di scambio, in cui il gruppo potesse portare, manufatti e disegni realizzati in laboratorio ai propri “vicini di casa” e  contribuire all'allestimento delle proprie opere spiegandole ai visitatori. 

E' stata recitata una poesia realizzata con il lavoro collettivo, sulla base del tema “Fuori di qua” che voleva sollecitare una riflessione sul contatto con l'esterno

     “

Non vado fuori,

non è molto bello,

non saprei dove andare.

Non è una bella giornata

vado a casa del vicino

a parlare di libertà.

In una bella giornata non saprei dove andare.

Vado tra la gente a parlare

di cielo, aria, amore, tristezza, gioia.

Vado a casa mia

ma non c'è nessuno

Allora vado fuori

a casa del vicino

per stare con gente fra la gente.

Vorrei telefonare e parlare

dentro.

Esci dall'acqua,

ti sdrai accanto a me e sai di sale.

Il mare ti accarezza

come vorrei fare io.

Esci dalla doccia

la tua pelle bagnata sa di buono.

L'estate ti cambia, ti abbronza,

ti schiarisce i capelli, ti ricopre di

nuovi profumi: ma sei sempre tu,

sempre vento nella mia vita

calma!

Succede di perdere le stelle

perderle in un bicchiere e in una lite

una notte di noi e disperazione.

Succede per caso di alzare

gli occhi al cielo e

non vederle neppure.

Ma cercarle, forse

è già trovarle.

Che a volte è un po’ la stessa

cosa!

Per gentile concessione dell’autore

Luigi F.